Ciao Francesco

Se n’è andato “lu paciarellu  de boccaporcu”. Il maestro Francesco Valli si è spento martedì 19 maggio.
Nato a Terni nel 1927, Valli e’ stato un grande interprete teatrale di personaggi legati ad una straordinaria comicità di gesto, carattere e parola. “Franceschino” nella sua vita privata e professionale, si è da sempre contraddistinto per il buonumore, la capacità di ascoltare e consigliare saggiamente chi ne aveva bisogno, da buon padre di famiglia. Tutte queste sue doti, unitamente alla determinazione e alla serietà, erano fedelmente trasportate sul palco, così come la sua bonaria ironia, non di rado improvvisata durante una rappresentazione attraverso la sua  insuperabile mimica e la sua  espressività.
Francesco sapeva stupire con la sua semplicità e al tempo stesso con la sua grandezza. Recitare a braccio non lo spaventava…anzi, era il suo forte, come il grande Toto’.

La Nuova Compagnia Teatro Citta’ di Terni deve moltissimo a questo grande ed indimenticabile artista, dal quale ha imparato a crescere anno dopo anno. I suoi insegnamenti rimarranno nel cuore non solo dei membri della compagnia, ma di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, anche semplicemente in occasione di una sua rappresentazione. Valli sapeva conquistare le persone con la sua simpatia. Molto spesso, a fine commedia, sapeva intrattenere il pubblico che non era mai stanco di starlo a sentire e di ridere per le sue mille barzellette, che inventava lui stesso.

Come diceva un’altra grande figura del teatro dialettale, il compianto Renato Brogelli, ternano non di nascita, ma di cuore, fosse nato a Roma anziché a Terni,  Francesco Valli sarebbe stato uno dei più bravi comici d’Italia.

Non mancarono occasioni di apparire nel mondo teatrale e televisivo professionistico, ricorda Graziano Faina, Vice Presidente della Compagnia, collega e amico stretto di Franceschino. Tuttavia, lui era cosi attaccato a questa città che rinunciò a molte possibilità artistiche al di fuori del nostro territorio. Graziano ricorda che alla richiesta di voler partecipare ad una trasmissione televisiva, Francesco Valli rispose così al Presentatore Silvio Noto: si vedrebbe a Terni questa trasmissione?

E’ così che, a nome del Presidente Tullio Locci e del Presidente Onorario Silvano Locci che gli è stato “Fratello” di vita e di palco, vogliamo ricordare Francesco: con un grande sorriso. Perché lui vorrebbe questo.
La Compagnia terrà sempre alto il suo nome e la sua memoria. Grazie di cuore e buon viaggio amico caro.

Permalink link a questo articolo: http://www.nuovoteatroterni.it/2020/05/19/ciao-francesco/